Presso il Centro Moveo, Riviera San Marco 7/A

mercoledì dalle 20.15 alle 21.45


Per info:

cell. 345 3240432

mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Le parole della Maestra:

Da Vanda Scaravelli, Tra Terra e cielo. Risvegliare la colonna vertebrale con la pratica yoga.

“I vantaggi della pratica yoga.

Praticando yoga le nostre attività quotidiane migliorano e diventano più efficienti. Non avremo tempo per occupazioni inutili, che distraggono e impediscono la concentrazione su ciò che è realmente importante. Lo yoga è come un colino che lascia passare il superfluo e trattiene l'essenziale.
Se siamo stanchi, praticare qualche asana prima di mangiare migliora la digestione. Dormiremo di meno perché il corpo sarà più rilassato durante la notte. Eliminare quella curva lungo la colonna ci permette di aumentare lo spazio tra le vertebre e di diventare più alti di qualche centimetro. La qualità degli asana migliora giorno dopo giorno, e non c'è limite al nostro progredire.
Se un lato del nostro corpo è più debole dell'altro, dobbiamo praticare con molta attenzione e mantenere lo stesso atteggiamento vigile anche nelle attività quotidiane, in questo modo potremmo riconquistare l'equilibrio.
[...]
La salute è libertà. Quando siamo in buone condizioni fisiche il nostro corpo "non ci è di intralcio" ed è pronto a reagire contro indisposizioni e malattie.
Il nostro corpo non deve essere percepito negativamente. Quando c'è qualcosa che non va, quando non funziona bene, è allora che il corpo diventa una presenza ingombrante. Anche se solo una sua parte ci provoca fastidio - ad esempio una piccola ferita a un dito, o un raffreddore che ci chiude il naso e ci costringe con il fazzoletto in mano tutto il giorno, un semplice mal di gola che ci toglie la voce - l'intero corpo si impone con forza e ci obbliga a prendere atto della sua esistenza.
Yoga è un modo di vita. Ci cambia dal profondo e di conseguenza cambia il nostro rapporto con gli altri e con l'ambiente. Come il calore del sole dischiude lentamente i petali di un fiore, così la pratica quotidiana, graduale e costante, apre il nostro corpo.
Quando il corpo è aperto, anche il cuore lo è. Le cellule si trasformano, cominciano a funzionare in modo diverso e una nuova crescita diventa possibile.
Ristabilire un contatto con il nostro corpo significa entrare in contatto con la natura e quindi con l'universo intero.
L'equilibrio è ristabilito; lo spazio che ci circonda e quel potere straordinario che viene dalla terra, uniti in un'unica forza, diventano parte di noi.

Cos'è quella forza in grado di tenere uniti mondi diversi e di attirarci gli universo gli altri? Forza di gravità? Energia? Amore?”